Gastronomia

Piatti tipici e ricette di Bitonto

La cucina tradizionale bitontina è caratterizzata da sapori semplici e genuini.

I piatti tipici del posto sono re strascenéut che re cime de reupe e paste e faséule, ovvero orecchiette alle cime di rape e pasta e fagioli, oltre alla famosa focaccia di patate, fatta con olio, farina, patate e pomodori.

Fra i prodotti del luogo non vanno scordate re vambasciùle (i lampascioni), piccoli bulbi dal sapore amarognolo simili a cipolle di solito conditi con il pregiato olio locale e sale.

Bitonto è anche famosa per la sua ricca tradizione di dolci, preparati per ogni ricorrenza e festività.

Il dolce tipico è il bocconotto, preparato con pasta frolla e ripieno di canditi e ricotta. La colva è un dolce, di solito preparato in occasione del 2 novembre, fatto con grano, uva, melograno, fichi e mandorle, il tutto amalgamato nel vincotto.

Nel periodo natalizio è usanza preparare le cartellate (carteddéute), fatte con olio  farina e vino bianco, fritte e poi passate nel vincotto, e i cuscinetti di Gesù bambino (chescenitte), preparati con lo stesso impasto ma farciti con un ripieno di mandorle e ricoperti di zucchero.

I dolci preparati per Pasqua sono le scarcelle (scarcédde), di solito a forma di colomba, fatti con pasta di mandorle, decorate con confettini o zuccherni colorati e al centro un uovo sodo.